venerdì 29 aprile 2011

L'aglio orsino

In questi bellissimi giorni di primavera mi capita speso di andare al parco, infatti l'altro giorno mia figlia di 5 anni mi propose di fare un picnic, cosa che accettai molto volentieri. Dunque prepariamo dei panini, una macedonia di frutta, la coperta... e pronte per fare il picnic.

Bellissimo, abbiamo goduto tantissimo del pranzo sul erba. Poi decise ad esplorare ogni angolo, fiore e pianta del parco siamo andate a fare un giretto. Il parco era un esplosione di colori, profumi. Ed è proprio lì che mi sono accorta di una piccola e bellissima pianta con dei fiori bianchi, queste piantine formavano uno splendido manto di color verde brillante. Mi sono ricordata di averla già vista prima...

Eravamo in Germania, a casa di amici. Le mamme siamo rimaste a casa e i papà molto sportivamente erano andati a fare un giro in bicicletta nel bosco vicino a casa,  sono tornati con questo bel trofeo, “l'aglio orsino”. Il nostro amico tedesco conosceva bene la pianta perché in Germania la usano per preparare tantissime ricette. Ci preparò un delizioso pesto e dopo un ottimo “pisco sour” (un'altra volta vi do la ricetta).

Non ci pensai due volte, ne prese un mazzetto di foglie ed eccovi la deliziosa ricetta che vi proponiamo oggi!

fotopanpepato©

fotopanpepato©

 Cozze all’aglio orsino

Ingredienti per 4 persone:
2 kg di cozze pulite
50 gr di foglie d’aglio orsino
600 gr di patate novelle con la buccia
1 bicchiere di vino bianco
50 ml di olio d’oliva extra vergine
sale
Lavate le foglie d’aglio orsino in abbondante acqua fredda. Centrifugatele e lasciatele per qualche minuto su un telo ad asciugare. Tenete da parte i fiori per decorare. Tagliate grossolanamente le foglie e mettetele nel boccale del frullatore ( potete usare anche un frullatore ad immersione). Unite l’olio e un pizzico di sale. Frullate fino ad ottenere una salsa abbastanza omogenea.
In una pentola versate 2 litri d’acqua e mettetela sul fuoco. Quando l’acqua bolle, buttate una piccola manciata di sale e unite le patate lavate. Lasciatele cuocere circa venti minuti, fino a che non entreranno i rebbi di una forchetta. Scolatele e tenetele al caldo.
Mettere in una capace pentola le cozze con il vino e coprite con il coperchio. Lasciatele aprire a fuoco vivace per circa quindici minuti, scuotendo la pentola di tanto in tanto in modo da mescolare le conchiglie. Toglietele dal fuoco ed eliminate quelle rimaste chiuse.
Separate le cozze, scartando la valva priva del mollusco; mettetele in un piatto da portata in uno strato unico. Irrorate con la salsa all’aglio e decorate con qualche fiore.
Servite con le patate che condirete con lo stesso intingolo.