venerdì 1 luglio 2011

Al mercato

Eccoci qui!
Lunedì la mia socia ed io siamo andate al mercato a fare un pò di spesa. Avevamo voglia di frutta e verdure, qualcosa di diverso dalle solite proposte dei supermercati. C'è tanta frutta in questa stagione che abbiamo fatto fatica a scegliere.

Alla fine abbiamo deciso di prendere 2 kg di queste meravigliose albicocche.

© fotopanpepato


I pomodori perini erano uno spettacolo

© fotopanpepato


 E questi? si chiamano pomodori tigre

© fotopanpepato

ma questi fagioli non li avevamo mai visti prima

© fotopanpepato

Vengono chiamati fagiolo asparago, metro o stringa.

Abbiamo trovato anche le noci fresche per fare il nocino

© fotopanpepato

 Le amarene...

© fotopanpepato


Che meravigliosa offerta di stagione.

Alla fine siamo tornate a casa con  2 kg di albicocche, 1 kg di prugne, 500 gr. di amarene e 800 gr. di fagioli stringa!


La ricetta che vi proponiamo e la prima di una serie di confetture, un pò diverse dal solito.


CONFETTURA DI ALBICOCCHE E ZENZERO

Ingredienti:
2 kg di albicocche
1 kg di zucchero semolato
90 gr di zenzero fresco
1 limone non trattato
300 ml di acqua


Lavate  ed asciugate le albicocche, tagliatele a metà e togliete il seme. Sbucciate lo zenzero e tritatelo grossolanamente con un coltello.
Mettete la frutta e lo zenzero in una capiente pentola e lasciate cuocere a fuoco lento per almeno un’ora e mezza, mescolate di tanto in tanto.

© fotopanpepato
In un pentolino fate uno sciroppo con lo zucchero e l’acqua.
Lavate il limone, grattugiate la scorza e unitela allo sciroppo, spremetelo e unite il succo alle albicocche.
Cuocete lo sciroppo fino a farlo diventare denso ma ancora trasparente.
Unitelo alla frutta  e continuate la cottura a fiamma dolce ancora per mezz’ora e mescolando di tanto in tanto.

© fotopanpepato
Versate la confettura in vasi di vetro sterilizzati e chiudeteli bene.

Mettete i vasi in una pentola capace e ricoprite con acqua. Fate bollire per almeno mezz’ora. Spegnete e lasciate raffreddare nella stessa pentola.
Toglieteli dall’acqua, asciugateli e controllate che siano sottovuoto( premendo con un dito sul coperchio, questo non dovrà flettere). Se così non fosse controllate che i coperchi siano ben chiusi e ripetete l’operazione.
Conservate in un luogo asciutto e al riparo dalla luce.

La piccantezza dello zenzero unito alla dolcezza di questa confettura è ottima abbinata a formaggi.

© fotopanpepato

 Noi abbiamo utillizato anche questi contenitori ermetici. I vasi di vetro con coperchio a vite vanno meglio se volete conservare le confetture più a lungo.

© fotopanpepato


L'aspetto lo dice tutto. Non pensate anche voi?
A presto!
panpepato